Entries by LAURA PETRI

DALL’AGENZIA DELLE ENTRATE, L’APPROVAZIONE DEL NUOVO MODELLO DI DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE E DOMANDA DI VOLTURE CATASTALI, DELLE RELATIVE ISTRUZIONI E DELLE SPECIFICHE TECNICHE PER LA TRASMISSIONE TELEMATICA

Agenzia delle Entrate PROVVEDIMENTO Prot. 112426 DEL 15 GIUGNO 2017 Approvazione del modello di dichiarazione di successione e domanda di volture catastali, delle relative istruzioni e delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica.  (Pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate il 15/06/17)   IL DIRETTORE DELL’AGENZIA   In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel […]

L. 27-2-1985 n. 52 – Comma 1-bis dell’articolo 8

Il provvedimento contempla al comma 1-bis dell’articolo 8 la disposizione che consente la conferma dell’atto immobiliare affetto da nullità per il mancato riferimento alle planimetrie depositate in catasto, ovvero per la mancata dichiarazione, resa dagli intestatari, della conformità allo stato di fatto dei dati catastali e delle planimetrie, o ancora a causa dell’omessa allegazione dell’attestazione […]

ALLINEAMENTO CATASTALE – CONFERMA UNILATERALE ATTI IMMOBILIARI NULLI

Presso la Commissione Bilancio della Camera è stato approvato l’emendamento n. 8.13 al disegno di legge di conversione del decreto legge n. 50/2017, recante misure correttive dei conti pubblici, che prevede la possibilità di confermare con atto unilaterale gli atti immobiliari nulli in quanto: – mancanti del riferimento alle planimetrie depositate in catasto; ovvero, – mancanti della […]

CONDOMINIO – IMMOBILE GRAVATO DAL DIRITTO DI ABITAZIONE – LE SPESE DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI AMMINISTRAZIONE GRAVANO SULL’HABITATOR

(Cass.civ., sezione seconda, sentenza del 19 aprile 2017, n. 9920, in Giuffrè) In relazione al pagamento degli oneri condominiali, la qualità di debitore dipende dalla titolarità del diritto di proprietà o di altro diritto reale sulla cosa e anche le spese dovute dall’habitator si configurano come obbligazioni propter rem (Cass., Sez. II, 27 ottobre 2006, n. 23291); […]

Interpello ordinario – stratificazione fiscale del patrimonio netto della società risultante della fusione in caso di fusione c.d. inversa

RISOLUZIONE N. 62 /E Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Interpello ordinario – stratificazione fiscale del patrimonio netto della società risultante della fusione in caso di fusione c.d. inversa. La ALFA era una società appartenente al Gruppo BETA, ed era totalmente controllata dalla società BETA a sua volta controllata dalla GAMMA. Nel … è stato redatto l’atto […]

PERSONA GIURIDICA AMMINISTRATORE DI SOCIETA’ DI CAPITALI – RESPONSABILITA’ IN SOLIDO

(Trib. Milano, sezione specializzata in materia di impresa, sentenza n. 3545 del 27 marzo 2017, in QdD) È ammissibile la clausola statutaria di una società a responsabilità limitata che permette ai soci della stessa di nominare una società di capitali quale amministratore della società stessa. Tuttavia, in caso di compimento di atti di amministrazione pregiudizievoli per la […]

RASSEGNA COMUNIONE LEGALE DEI BENI – COMUNIONE SENZA QUOTE

*** la comunione legale dei beni tra i coniugi, a differenza da quella ordinaria, è una comunione senza quote, nella quale i coniugi sono solidalmente titolari di un diritto avente per oggetto i beni di essa e rispetto alla quale non è ammessa la partecipazione di estranei. Ne consegue che, nei rapporti con i terzi, ciascun coniuge, mentre […]

LA TRASCRIZIONE DEL VERBALE DI CONCILIAZIONE RELATIVO ALL’ACCERTAMENTO DELL’ACQUISTO PER USUCAPIONE

commento a Tribunale Lecce, 8 gennaio 2016 – V. BRIZZOLARI, I Contratti, 1/2017, p. 71 ss. – di Silvia Schiavolin A norma dell’art. 2643 n. 12 bis c.c., come recentemente novellato, devono essere resi pubblici, mediante trascrizione, gli accordi di mediazione che accertano l’usucapione. La modifica legislativa in oggetto non ha risolto tutte le questioni sorte in […]

ATTI ONEROSI TRASLATIVI O COSTITUTIVI DI DIRITTI REALI – VALORE DEL BENE – VA DETERMINATO AL MOMENTO DELL’ATTO TRASLATIVO

(Cass.civ., sezione tributaria, sentenza del 10 marzo 2017, n. 6173, in www.cassazione.net) «In tema di imposta di registro, l’art. 43, comma primo, lett. a) del d.P.R. 26 aprile 1986, n. 131, prevede che, nel caso di contratti a titolo oneroso traslativi o costitutivi di diritti reali, il valore del bene deve essere calcolato alla data dell’atto traslativo, […]