‘E’ opportuno rivolgersi al notaio prima di richiedere il mutuo’

Per ottenere un mutuo dobbiamo rivolgerci a una banca e fornire i documenti che consentono di valutare il proprio reddito e l’affidabilità. L’operazione è abbastanza semplice, quindi chiunque può farlo personalmente. E’ opportuno contattare più di una banca, e confrontare le condizioni offerte da ciascuna di essi, che possono essere anche molto diverse tra loro. Per questa fase è possibile avvalersi di un mediatore finanziario, tenendo presente che ciò comporta un costo aggiuntivo.

Per qualsiasi chiarimento sul mutuo che abbiamo intenzione di stipulare possiamo rivolgerci direttamente alla banca, che oltre a fornire tutte le informazioni sull’operazione, deve anche consegnare al cliente il “documento di sintesi” che contiene un riassunto delle più significative condizioni contrattuali ed economiche del mutuo. Il documento di sintesi evidenzia, tra l’altro, l’Indicatore Sintetico di Costo (I.S.C.) o Tasso Annuo Effettivo Globale (T.A.E.G.), che rappresenta, in termini percentuali, il costo effettivo dell’operazione, tenendo conto, oltre che del tasso di interesse nominale, anche di tutte le spese da sostenere per ottenere il prestito, ed è molto importante per poter confrontare le offerte di banche diverse.

La legge prevede anche l’obbligo della banca di consegnare al cliente una copia completa del testo contrattuale del mutuo, per consentirgli di valutare attentamente il suo contenuto. La consegna di tale copia non vincola le parti alla conclusione del contratto, quindi è sempre opportuno avvalersi di questa possibilità.

E’ opportuno rivolgersi preventivamente anche al proprio notaio di fiducia, che potrà chiarire, in modo imparziale, tutti i dubbi sull’operazione, ed eventualmente consigliare sul tipo di mutuo più adatto alle necessità del cliente. Ricordiamo che il diritto di scegliere il notaio spetta al mutuatario, che deve sostenerne il costo. La consulenza legale e fiscale ordinariamente connessa con la stipula è “compresa nel prezzo” dell’atto, quindi non ci costa niente di più di quanto dobbiamo pagare per il mutuo.

Conviene dunque rivolgersi al notaio fin dall’inizio, senza aspettare il momento della stipula, perché il suo intervento tempestivo può – See more at: http://www.tonalini.it/Testi/mutuo-chiedere.htm#sthash.a2jxvjTR.dpuf