LIQUIDATORE DI SOCIETA’ – RESPONSABILITA’ PER OMESSO VERSAMENTO IVA ***

LIQUIDATORE DI SOCIETA’ – RESPONSABILITA’ PER OMESSO VERSAMENTO IVA ***
(Cass.pen., sezione terza, sentenza del 15 luglio 2015, n. 30492, in  ww.quotidianodiritto.ilsole24ore.com)
«[C]olui che assume la carica di liquidatore [,al pari di chi assume quella di  amministratore,] si espone volontariamente a tutte le conseguenze che possono derivare da pregresse inadempienze».
Di conseguenza, il liquidatore di società appena nominato è penalmente responsabile per l’omesso versamento dell’IVA anche qualora abbia assunto la carica pochi giorni prima della scadenza del termine previsto per effettuare il versamento e, quindi, poco prima che si perfezionasse la fattispecie criminosa.
Nel caso concreto, una società posta in liquidazione aveva nominato un liquidatore (in data 18 dicembre 2006) il quale, non essendo riuscito a far fronte (in data 27 dicembre 2015 – data di versamento dell’acconto Iva) ai versamenti di imposta dichiarati prima che questi assumesse la carica di liquidatore, è stato chiamato a rispondere per l’inadempimento per violazione dell’art. 10 ter del D.Lgs. 74/2000.
La Corte di Cassazione, respingendo il ricorso proposto dal neo liquidatore, il quale aveva evidenziato come fosse stato violato il principio di responsabilità personale dell’imputato ha evidenziato che nelle società di capitali la responsabilità per i reati tributari è attribuita all’amministratore o a coloro che rappresentano l’ente, tra cui i liquidatori i quali, assumendo la carica, si espongono volontariamente a tutte le conseguenze
che possono derivare da pregresse inadempienze.
I giudici sottolineano che ” il nuovo amministratore o il liquidatore … deve chiedere di visionare la documentazione fiscale e ci sono verifiche assai semplici e coincidenti con i minimi riscontri d’obbligo che devono essere eseguiti prima del subentro nella carica, in difetto delle quali egli accetta il rischio che ci possa essere qualcosa che non va di cui è chiamato a rispondere anche penalmente.”